È sufficiente non chiudere gli occhi di fronte a quello che sta succedendo in Italia e nel mondo oggi, per capire come questo libro ci richiami a una sfida imprescindibile.

In un mondo scosso da crisi ecologiche, economiche e politiche, le forze dell’autoritarismo e della reazione sembrano avere il sopravvento. Dalla «sostituzione etnica» all’«ideologia del gender», l’estrema destra globale sta cavalcando il panico sociale con l’obiettivo di restaurare le più terribili gerarchie politiche, sessuali e razziali.
Come dobbiamo definire, mappare e rispondere a questo stato di cose? Il ricco archivio dei dibattiti sul fascismo del XX secolo è solo un punto di partenza per comprendere un presente sempre più inquietante. Rifacendosi in particolare alle teorie radicali del pensiero nero e anti-coloniale, Alberto Toscano spiega perché le semplici analogie storiche possono essere un limite: il fascismo è infatti un processo mutevole, basato sul capitalismo razziale e coloniale, che precede e sopravvive alla sua cristallizzazione nell’Italia di Mussolini e nella Germania di Hitler. È una minaccia che continua a evolversi nel presente.

autor*

insegna alla Simon Fraser University e co-dirige il Centre for Philosophy and Critical Theory alla Goldsmiths, University of London. È membro del comitato editoriale della rivista «Historical Materialism». È autore di vari articoli e libri sull’operaismo, sulla filosofia francese e sulla critica al capitalismo razziale, di cui è uno dei punti di riferimento nel dibattito internazionale.

rassegna stampa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Tardo fascismo

    La politica razziale delle destre al potere
anno: 
    2024
pagine: 
    224
isbn: 
    9788865485477

Tardo fascismo

    La politica razziale delle destre al potere
È sufficiente non chiudere gli occhi di fronte a quello che sta succedendo in Italia e nel mondo oggi, per capire come questo libro ci richiami a una sfida imprescindibile.

In un mondo scosso da crisi ecologiche, economiche e politiche, le forze dell’autoritarismo e della reazione sembrano avere il sopravvento. Dalla «sostituzione etnica» all’«ideologia del gender», l’estrema destra globale sta cavalcando il panico sociale con l’obiettivo di restaurare le più terribili gerarchie politiche, sessuali e razziali.
Come dobbiamo definire, mappare e rispondere a questo stato di cose? Il ricco archivio dei dibattiti sul fascismo del XX secolo è solo un punto di partenza per comprendere un presente sempre più inquietante. Rifacendosi in particolare alle teorie radicali del pensiero nero e anti-coloniale, Alberto Toscano spiega perché le semplici analogie storiche possono essere un limite: il fascismo è infatti un processo mutevole, basato sul capitalismo razziale e coloniale, che precede e sopravvive alla sua cristallizzazione nell’Italia di Mussolini e nella Germania di Hitler. È una minaccia che continua a evolversi nel presente.

insegna alla Simon Fraser University e co-dirige il Centre for Philosophy and Critical Theory alla Goldsmiths, University of London. È membro del comitato editoriale della rivista «Historical Materialism». È autore di vari articoli e libri sull’operaismo, sulla filosofia francese e sulla critica al capitalismo razziale, di cui è uno dei punti di riferimento nel dibattito internazionale.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

pagine: 
    224
anno: 
    2024
isbn: 
    9788865485477

prossime uscite

Michel Foucault

Alberto Toscano

Silvia Lippi 
 Patrice Maniglier

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product