La vita come sovversione

«Spinoza è l’anomalia. Se Spinoza, ateo e maledetto, non finisce le sue giornate in galera o sul rogo, a differenza di altri innovatori rivoluzionari fra il Cinquecento e il Seicento, ciò è solo indicativo del fatto che la sua metafisica rappresenta la polarità effettiva di un rapporto di forza antagonistico, già consolidato: nell’Olanda del Seicento lo sviluppo dei rapporti di produzione e delle forza produttive conosce la tendenza di un avvenire di antagonismo. In questo quadro la metafisica materialista di Spinoza è dunque l’anomalia potente del Seicento: non anomalia marginale e sconfitta, bensì anomalia del materialismo vincente, dell’essere che procede e che costituendosi pone la possibilità ideale di rivoluzionamento del mondo».

Prefazioni di Gilles Deleuze, Pierre Macherey, Alexandre Matheron

autor*

già docente di Dottrina dello Stato a Padova, ha insegnato in prestigiose Università europee. Negli ultimi anni la sua riflessione filosofica e politica ha avuto un grande riconoscimento internazionale. Per le nostre edizioni ha pubblicato: I libri del rogo, Spinoza, Settanta (insieme a Raffaella Battaglini) e pipe-line.

rassegna stampa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Spinoza

pagine: 
    448
anno: 
    2018
isbn: 
    9788865482407
libro 25,00
La vita come sovversione
libro 25,00
pagine: 
    448
anno: 
    2018
isbn: 
    9788865482407

consigliati

Luca Perrone
Enrico Lanza

Sergio Bologna

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product