Lacan: pensatore radicale.

Jacques Lacan è indiscutibilmente uno dei più importanti psicoanalisti del Novecento. Sono perciò già molti i contributi che offrono interpretazioni e chiavi di lettura di un pensatore molto complesso. Senza cedere alla tentazione di un’impossibile esaustività, questo libro restituisce la parola a Lacan per sottolineare l’importanza dei suoi rovesciamenti concettuali, per seguire il suo viaggio nell’abisso della soggettività, per scoprirne i limiti e le possibilità.
L’obiettivo del volume è dunque di incuriosire il lettore con mirati affondi tematici e pennellate capaci di indicare alcuni luoghi nell’insegnamento lacaniano particolarmente significativi per ripensare la nostra condizione nel presente: dalla politica alla relazione, dall’altro all’identità, dalla merce alla gioia. Con rigore e chiarezza espositiva, il libro si propone così sia per un livello formativo, sia per un innovativo approfondimento rivolto al vasto pubblico di «lacaniani».

autor*

(1982) è dottore di ricerca in filosofia. Da anni si occupa del rapporto tra filosofia politica e psicoanalisi, di teoria critica contemporanea, etica e intercultura. Tra le sue recenti pubblicazioni: Foucault con Lacan. La produzione discorsiva del soggetto (Galaad, 2019).

rassegna stampa

Recensioni

  1. Roberto Tronk

    «Pensare l’abisso» su @Malanova

    Qui la recensione a cura della redazione di «Malanova».

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Pensare l’abisso

    Jacques Lacan e la sovversione del soggetto
pagine: 
    128
anno: 
    2021
isbn: 
    9788865483664
libro 10,00

Pensare l’abisso

    Jacques Lacan e la sovversione del soggetto
Lacan: pensatore radicale.
libro 10,00

Jacques Lacan è indiscutibilmente uno dei più importanti psicoanalisti del Novecento. Sono perciò già molti i contributi che offrono interpretazioni e chiavi di lettura di un pensatore molto complesso. Senza cedere alla tentazione di un’impossibile esaustività, questo libro restituisce la parola a Lacan per sottolineare l’importanza dei suoi rovesciamenti concettuali, per seguire il suo viaggio nell’abisso della soggettività, per scoprirne i limiti e le possibilità.
L’obiettivo del volume è dunque di incuriosire il lettore con mirati affondi tematici e pennellate capaci di indicare alcuni luoghi nell’insegnamento lacaniano particolarmente significativi per ripensare la nostra condizione nel presente: dalla politica alla relazione, dall’altro all’identità, dalla merce alla gioia. Con rigore e chiarezza espositiva, il libro si propone così sia per un livello formativo, sia per un innovativo approfondimento rivolto al vasto pubblico di «lacaniani».

(1982) è dottore di ricerca in filosofia. Da anni si occupa del rapporto tra filosofia politica e psicoanalisi, di teoria critica contemporanea, etica e intercultura. Tra le sue recenti pubblicazioni: Foucault con Lacan. La produzione discorsiva del soggetto (Galaad, 2019).

Recensioni

  1. Roberto Tronk

    «Pensare l’abisso» su @Malanova

    Qui la recensione a cura della redazione di «Malanova».

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

pagine: 
    128
anno: 
    2021
isbn: 
    9788865483664

consigliati

Franco Berardi Bifo

Francesco Bedani 
 Francesca Ioannilli

Antudo.info

Giovanni Giovannelli 
 Gianni Sbrogiò

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product