Un pensiero con una base comune fatta di intolleranza all’ingiustizia, alla sofferenza dell’obbedienza e della subalternità.

Il pensiero libertario ha una storia antica e nobile fatta di percorsi teorici originali e di scontri filosofici infuocati. Una storia che è stata spesso banalizzata e, negli ultimi anni, è stata decisamente misconosciuta. Passando in rassegna i classici, tra anarchismo filosofico e anarchismo politico, l’autore conduce il lettore in un viaggio di passione e scienza.

Da Stirner a Proudhon, da Kropotkin a Malatesta, questo libro restituisce la complessità del pensiero anarchico, tra diversità e conflitti, tra passaggi irriverenti e libri provocatori. Un pensiero con una base comune, profonda e ininterrotta, fatta di intolleranza all’ingiustizia, alla sofferenza dell’obbedienza e della subalternità.

autor*

è ordinario di Filosofia del diritto all’Università di Catanzaro. È stato ricercatore e professore associato all’Università di Bologna e ricercatore e professore dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze. Presso le nostre edizioni ha pubblicato: Nostra legge è la libertà. Anarchismo dei Moderni (2017), Bioetica in tempi di pandemia. Morale, diritto e libertà (2022) e Il senso della norma. Filosofia fragile del diritto (2023).

rassegna stampa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Nostra legge è la libertà

    Anarchismo dei moderni
pagine: 
    288
anno: 
    2017
isbn: 
    9788865481899
libro 20,00

Nostra legge è la libertà

    Anarchismo dei moderni
Un pensiero con una base comune fatta di intolleranza all’ingiustizia, alla sofferenza dell’obbedienza e della subalternità.
libro 20,00

Il pensiero libertario ha una storia antica e nobile fatta di percorsi teorici originali e di scontri filosofici infuocati. Una storia che è stata spesso banalizzata e, negli ultimi anni, è stata decisamente misconosciuta. Passando in rassegna i classici, tra anarchismo filosofico e anarchismo politico, l’autore conduce il lettore in un viaggio di passione e scienza.

Da Stirner a Proudhon, da Kropotkin a Malatesta, questo libro restituisce la complessità del pensiero anarchico, tra diversità e conflitti, tra passaggi irriverenti e libri provocatori. Un pensiero con una base comune, profonda e ininterrotta, fatta di intolleranza all’ingiustizia, alla sofferenza dell’obbedienza e della subalternità.

è ordinario di Filosofia del diritto all’Università di Catanzaro. È stato ricercatore e professore associato all’Università di Bologna e ricercatore e professore dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze. Presso le nostre edizioni ha pubblicato: Nostra legge è la libertà. Anarchismo dei Moderni (2017), Bioetica in tempi di pandemia. Morale, diritto e libertà (2022) e Il senso della norma. Filosofia fragile del diritto (2023).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

pagine: 
    288
anno: 
    2017
isbn: 
    9788865481899

consigliati

Dario Gentili 
 Elettra Stimilli

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product