Nella seconda metà degli anni Novanta, prima a Parigi e poi a Roma, nel carcere di Rebibbia o nella sua casa trasteverina, Toni Negri scrive ogni mese per il quotidiano brasiliano «Folha de S.Paulo». Strano corrispondente immobilizzato dall’esilio francese e dalle patrie galere, egli pone sul mondo uno sguardo acuto.
Dal calcio alla globalizzazione, da Machiavelli a Deleuze e a Spinoza, dalla necessità di riaffermare il progetto europeo all’analisi dei processi che investono il neoliberalismo, dalle tensioni del postfordismo alle contraddizioni del postmoderno, queste singolari cronache ci offrono la possibilità di capire cosa significhi fare della filosofia una pratica, una critica e una militanza.

autor*

(Padova 1933 - Parigi, 2023) ha vissuto e lavorato tra l'Italia e la Francia. Già docente di Dottrina dello Stato a Padova, ha insegnato in molte università  in Europa e nel mondo. La sua riflessione filosofica e politica gli è valsa un importante riconoscimento internazionale. Per DeriveApprodi ha pubblicato: Arte e multitudo, I libri del rogo, Inventare il comune, L'idea di comunismo, pipe-lineSettanta (insieme a Raffaella Battaglini) e Spinoza.

rassegna stampa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

In viaggio immobile

    Cronache per la «Folha de S.Paolo»
pagine: 
    144
anno: 
    2024
isbn: 
    9788865485194
libro 16,00

In viaggio immobile

    Cronache per la «Folha de S.Paolo»
libro 16,00

Nella seconda metà degli anni Novanta, prima a Parigi e poi a Roma, nel carcere di Rebibbia o nella sua casa trasteverina, Toni Negri scrive ogni mese per il quotidiano brasiliano «Folha de S.Paulo». Strano corrispondente immobilizzato dall’esilio francese e dalle patrie galere, egli pone sul mondo uno sguardo acuto.
Dal calcio alla globalizzazione, da Machiavelli a Deleuze e a Spinoza, dalla necessità di riaffermare il progetto europeo all’analisi dei processi che investono il neoliberalismo, dalle tensioni del postfordismo alle contraddizioni del postmoderno, queste singolari cronache ci offrono la possibilità di capire cosa significhi fare della filosofia una pratica, una critica e una militanza.

(Padova 1933 - Parigi, 2023) ha vissuto e lavorato tra l'Italia e la Francia. Già docente di Dottrina dello Stato a Padova, ha insegnato in molte università  in Europa e nel mondo. La sua riflessione filosofica e politica gli è valsa un importante riconoscimento internazionale. Per DeriveApprodi ha pubblicato: Arte e multitudo, I libri del rogo, Inventare il comune, L'idea di comunismo, pipe-lineSettanta (insieme a Raffaella Battaglini) e Spinoza.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

pagine: 
    144
anno: 
    2024
isbn: 
    9788865485194

consigliati

Marco Scavino

Mario Tronti

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product