Gramsci teorico, politico, filosofo.

Esito di una ricerca trentennale, il libro completa un trittico inaugurato da due precedenti volumi (Gramsci storico. Una lettura dei “Quaderni del carcere”, Laterza 2003, e Per Gramsci. Crisi e potenza del moderno, DeriveApprodi 2007). Qui è l’intero lascito gramsciano a essere riletto nella sua integrità, e riguardato come un intero attraversato dal susseguirsi dei drammatici eventi politici che segnarono la storia italiana e mondiale tra il primo dopoguerra e il consolidarsi, a seguito della Grande crisi del ’29, della «stabilizzazione capitalistica» sulle due sponde dell’Atlantico.

L’analisi spazia dalla riflessione sulle forme e le logiche della politica alle questioni capitali della ricerca del Gramsci storico e teorico della storia, alle problematiche fondamentali della filosofia sottesa all’opera precarceraria e ai Quaderni. Si tratta per un verso della teoria del partito e delle questioni della rappresentanza e della democrazia borghese e operaia; della coscienza di classe e dei rapporti tra Stato e società civile; dei temi classici dell’egemonia, del cesarismo e del bonapartismo; della rivoluzione passiva, dell’americanismo e del fordismo. E, per l’altro verso, della riflessione sulla temporalità, la modernità e la sua crisi immanente; della teoria delle crisi e delle transizioni; del ruolo teorico e pratico della dialettica e della filosofia della prassi.

autor*

storico della filosofia, ha dedicato gran parte del suo lavoro all’analisi critica del discorso razzista. Sul tema ha curato i volumi Radici e frontiere. Ricerche tra razzismi e nazionalismi (1993), Studi sul razzismo italiano (1996, con Luciano Casali) e Nel nome della razza. Il razzismo nella storia d’Italia 1870-1945 (1999, 2000). E pubblicato L’invenzione delle razze. Studi su razzismo e revisionismo storico (1998), La guerra delle razze (2001), Nonostante Auschwitz. Il “ritorno” del razzismo in Europa (2010), Il razzismo (2012, con Gianluca Gabrielli), Orgoglio e genocidio. L’etica dello sterminio nella Germania nazista (2016, con Marina Lalatta Costerbosa), Critica della ragione razzista (2020).

rassegna stampa

Recensioni

  1. Roberto Tronk

    Gramsci, l’evoluzione del pensiero («l’Unità»)

    Sull’«Unità» un’anteprima del libro di Alberto Burgio, “Gramsci. Il sistema in movimento” – da «l’Unità», 27 aprile 2014

    Leggi in PDF

  2. Roberto Tronk

    Il pensiero gramsciano, un laboratorio intellettuale (Commonware)

    Recensione di Gennaro Imbriano al libro di Alberto Burgio, “Gramsci. Il sistema in movimento” – da Commonware, 27 giugno 2014

    Vai all’articolo

  3. Roberto Tronk

    Il pensiero di Gramsci: un’eredità controversa («Carmilla»)

    Su «Carmilla» la recensione di Sandro Moiso al libro di Alberto Burgio, “Gramsci. Il sistema in movimento” – da «carmillaonline», 15 luglio 2014

    Vai all’articolo

  4. Roberto Tronk

    La filologia vivente di Gramsci («il manifesto»)

    Sul «manifesto» la recensione di Guido Liguori al libro di Alberto Burgio, “Gramsci. Il sistema in movimento” – da «il manifesto», 2 agosto 2014

    Vai all’articolo

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Gramsci. Il sistema in movimento

pagine: 
    496
anno: 
    2014
isbn: 
    9788865480915
libro 27,00

Gramsci. Il sistema in movimento

Gramsci teorico, politico, filosofo.
libro 27,00
pagine: 
    496
anno: 
    2014
isbn: 
    9788865480915

consigliati

Dario Gentili
Elettra Stimilli

Marina Lalatta Costerbosa

Roberto Formisano

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product