Nell’attualità come nel passato, il lavoro produttivo, riproduttivo e di cura condiziona le loro esistenze, ma segna altresì con forme di inclusione o di segregazione socioculturale l’organizzazione dei luoghi domestici e pubblici abitati dalle donne.
Alla luce dei contemporanei dibattiti sulle questioni ambientali, sociali ed economiche che mostrano la persistenza di forti disuguaglianze, la questione degli spazi quotidiani entro cui le donne vivono e lavorano resta un campo d’indagine da esplorare con attenzione. Il volume affronta il rapporto fra le donne, le attività produttive e di cura e gli spazi per narrare la sua evoluzione nel corso delle diverse epoche e mettere in rilievo le strutture gerarchiche o d’innovazione presenti nella società occidentale e i loro riflessi sul luogo abitato.

Contributi di Annalisa Avon, Michela Bassanelli, Gisella Bassanini, Silvia Bottinelli, Sandra Burchi, Matilde Cassani, Carlotta Cossutta, Carola D’Ambros, Imma Forino, Alessandra Migliore, Alessandra Pescarolo, Cristina Rossi-Lamastra, Roberta Sassatelli, Raffaella Sarti, Massimiliano Savorra,

autor*

architetta e PhD, è ricercatrice in Architettura degli interni e allestimento presso il Politecnico di Milano. I suoi interessi di ricerca sono incentrati su gli interni domestici, la museografia e l’allestimento attraverso un approccio teorico multidisciplinare. Di recente si sta occupando degli effetti della pandemia da Covid-19 sulle modificazioni dell’abitare contemporaneo. Con DeriveApprodi ha pubblicato Abitare oltre la casa. Metamorfosi del domestico (2022).

architetta e PhD, è professoressa ordinaria di Architettura degli interni e allestimento al Politecnico di Milano. Le sue ricerche si incentrano sugli spazi interni e l'arredamento secondo una prospettiva spaziale e storiografica che considera fondante per il settore disciplinare la «vicenda umana nel quotidiano». In quest'ambito assume prioritaria importanza lo studio delle relazioni di potere e dei dispositif architettonici e arredativi con cui esse vengono attuate nel corso della storia.

rassegna stampa

Recensioni

  1. Ufficio Stampa

    Leggi la recensione pubblicata su «The map report»

  2. Ufficio Stampa

    Leggi la recensione pubblicata su «Op.cit» rivista quadrimestrale di selezione della critica d’arte contemporanea.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Gli spazi delle donne

    Casa, lavoro, società
pagine: 
    208
anno: 
    2024
isbn: 
    978-88-6548-499-9
libro 18,00

Gli spazi delle donne

    Casa, lavoro, società
libro 18,00

Nell’attualità come nel passato, il lavoro produttivo, riproduttivo e di cura condiziona le loro esistenze, ma segna altresì con forme di inclusione o di segregazione socioculturale l’organizzazione dei luoghi domestici e pubblici abitati dalle donne.
Alla luce dei contemporanei dibattiti sulle questioni ambientali, sociali ed economiche che mostrano la persistenza di forti disuguaglianze, la questione degli spazi quotidiani entro cui le donne vivono e lavorano resta un campo d’indagine da esplorare con attenzione. Il volume affronta il rapporto fra le donne, le attività produttive e di cura e gli spazi per narrare la sua evoluzione nel corso delle diverse epoche e mettere in rilievo le strutture gerarchiche o d’innovazione presenti nella società occidentale e i loro riflessi sul luogo abitato.

Contributi di Annalisa Avon, Michela Bassanelli, Gisella Bassanini, Silvia Bottinelli, Sandra Burchi, Matilde Cassani, Carlotta Cossutta, Carola D’Ambros, Imma Forino, Alessandra Migliore, Alessandra Pescarolo, Cristina Rossi-Lamastra, Roberta Sassatelli, Raffaella Sarti, Massimiliano Savorra,

architetta e PhD, è ricercatrice in Architettura degli interni e allestimento presso il Politecnico di Milano. I suoi interessi di ricerca sono incentrati su gli interni domestici, la museografia e l’allestimento attraverso un approccio teorico multidisciplinare. Di recente si sta occupando degli effetti della pandemia da Covid-19 sulle modificazioni dell’abitare contemporaneo. Con DeriveApprodi ha pubblicato Abitare oltre la casa. Metamorfosi del domestico (2022).

architetta e PhD, è professoressa ordinaria di Architettura degli interni e allestimento al Politecnico di Milano. Le sue ricerche si incentrano sugli spazi interni e l'arredamento secondo una prospettiva spaziale e storiografica che considera fondante per il settore disciplinare la «vicenda umana nel quotidiano». In quest'ambito assume prioritaria importanza lo studio delle relazioni di potere e dei dispositif architettonici e arredativi con cui esse vengono attuate nel corso della storia.

Recensioni

  1. Ufficio Stampa

    Leggi la recensione pubblicata su «The map report»

  2. Ufficio Stampa

    Leggi la recensione pubblicata su «Op.cit» rivista quadrimestrale di selezione della critica d’arte contemporanea.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

pagine: 
    208
anno: 
    2024
isbn: 
    978-88-6548-499-9

consigliati

Chiara Giorgi 
 Francesco Brancaccio

Gianfranco Manfredi

Pierre Dardot 
 Christian Laval

Adriana Petryna

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product