Militanza e teoria politica nel pensiero di Toni Negri.

«Cattivo maestro» è l’appellativo che ha sempre accompagnato Toni Negri. Perché non prenderlo sul serio? È quanto fanno gli autori di questa ricerca centrata sul pensiero di questo filosofo materialista. Se Negri è stato e continua a essere un «cattivo maestro», la ragione sta nel fatto che in primo luogo è un pensatore di un genere suo proprio: comunista. Attraverso la ricostruzione del percorso personale, politico e filosofico di Negri, il libro cerca di seguire lo sviluppo della sua riflessione dagli anni del carcere (1979-1983) e dell’esilio francese (1983-1997) fino a momenti più recenti.

Emerge così che, tutt’altro che neutrale e innocente, la sua filosofia è reimpiantata «là dove doveva stare, nella vita e nelle lotte della gente comune». E il carattere perverso che non gli viene perdonato è proprio questo costante riferimento alle lotte. Ma anche e soprattutto la sua investigazione sul soggetto che le ha incarnate: ieri l’«operaio massa» della fabbrica fordista, oggi l’«operaio sociale» delle moltitudini.

Punto centrale intorno al quale si decide la qualità della filosofia di Negri è perciò il problema della soggettività rivoluzionaria e della sua produzione.

autor*

Willer Montefusco

(1948) vive a Pordenone. Ha tradotto fra altri S. Wright, L’assalto al cielo. Per una storia dell’operaismo (2008) e J.-J. Lecercle, Una filosofia marxista del linguaggio (2011); ha collaborato con C. Salzani alla traduzione di Slavoj Žižek, Meno di niente. Hegel e l’ombra del materialismo dialettico (voll. 2, 2013).

Mimmo Sersante

(1948) è autore de Il ritmo delle lotte. La pratica teorica di Antonio Negri (1958-1979) (2012). Vive a Navarons di Meduno.

rassegna stampa

Recensioni

  1. Roberto Tronk

    «Dall’operaio sociale alla moltitudine» Centro Documentazione Pistoia

    Qui la segnalazione: 1 2

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Dall’operaio sociale alla moltitudine

    La prospettiva ontologica di Antonio Negri (1980-2015)
pagine: 
    136
anno: 
    2016
isbn: 
    9788865481677
15,00

Dall’operaio sociale alla moltitudine

    La prospettiva ontologica di Antonio Negri (1980-2015)
Militanza e teoria politica nel pensiero di Toni Negri.
15,00
pagine: 
    136
anno: 
    2016
isbn: 
    9788865481677

consigliati

Chicco Galmozzi

Philippe Bourgois

William Gambetta

Alain Badiou
Toni Negri
Jacques Rancière
Slavoj Žižek

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product