Paesaggi sensibili di una cultura alimentare millenaria.

«Oggi viviamo una postmodernità che da tempo ci ha alienato dalla natura e dai suoi cicli produttivi. Scomparsi i contadini, i pescatori, i pastori, è rimasto il consumatore a definire la condizione esistenziale con cui avviciniamo quella parte di natura che chiamiamo cibo. Ma è troppo poco l’atto di acquistarlo per dire di conoscerlo, troppo poco per capire il suo legame con la vita. Non avevano bisogno di educazione alimentare i nostri avi, mentre oggi è diventata bussola indispensabile per le giovani generazioni.
Nel frattempo l’alimentazione mediterranea è diventata «patrimonio immateriale dell’umanità», proprio mentre sullo sfondo dei nostri giorni il food porn diventava presenza invasiva e quotidiana. L’idea rassicurante di un Mediterraneo come culla di civiltà nel frattempo si è quasi spenta, ma non quella del suo surrogato, la “dieta mediterranea”, cibo appariscente come la pubblicità, vago e mutevole come sono le voglie dei consumatori.
Ma c’è sempre qualcosa di inaspettato nel cibo: collante indispensabile alla vita in quanto tale, elemento che forse più di ogni altro rivela il nostro rapporto con l’ambiente e i modi con cui intratteniamo i giorni. Così, guardare dentro all’alimentazione mediterranea, e a quel che ne rimane, significa anche trovare qualcosa di quello che siamo stati, qualcosa di quel che forse ancora siamo».

autor*

Maurizio Sentieri

vive tra la Liguria di Ponente e l’Appennino. Ha pubblicato diversi libri di storia e antropologia dell’alimentazione – I semi dell’Eldorado (1992), L’orto ritrovato (1993), Cibo e ambrosia (1994), Perle ai porci (2013). Cura per la rivista online «Doppiozero» la rubrica «Sugo».

rassegna stampa

Recensioni

  1. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @Doppiozero

    Qui la recensione di Sandro Abruzzese.

  2. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @Giornale di Puglia

    Qui la recensione di Francesco Greco.

  3. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @Il Secolo XIX

    Qui la recensione di Annalisa Rimassa.

  4. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @Corriere Romagna

    Qui la recensione di Fabio Fiori.

  5. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @Il Fatto Alimentare

    Qui la recensione di Valeria Nardi

  6. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @The Good Life

    Qui la recensione di Ornella Ferrarini

  7. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @Radio RSI

    Qui l’intervista all’autore Maurizio Sentieri nell’ambito del programma “Albachiara”

  8. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @Retecontadina.it

    Qui la recensione di Antonella Pianca e Giovanni Damian

  9. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @Dissapore

    Qui la recensione di Federico Di Vita

  10. Roberto Tronk

    «Cibum nostrum» su @L’Ottavo

    Qui la recensione di Oreste Verrini

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Cibum nostrum

    Mito e rovina della dieta mediterranea
pagine: 
    128
anno: 
    2019
isbn: 
    9788865483008
libro 13,00

Cibum nostrum

    Mito e rovina della dieta mediterranea
Paesaggi sensibili di una cultura alimentare millenaria.
libro 13,00
pagine: 
    128
anno: 
    2019
isbn: 
    9788865483008

consigliati

Pablo Georgieff

Michela Bassanelli

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product