Che relazione c’è tra economia capitalistica e guerra alla luce delle recenti trasformazioni della tecnologia e della produzione? Tali trasformazioni hanno alimentato su scala planetaria un’imponente espansione delle attività finanziarie, che ha accresciuto a dismisura il potere di nuove oligarchie economiche attraverso il «sabotaggio» del tradizionale meccanismo di formazione della ricchezza basato sullo sfruttamento del lavoro. Ciò genera continuamente instabilità e conflitti tra i gruppi di potere a prevalente trazione finanziaria e quelli a prevalente trazione produttiva, che si scaricano sulle comunità umane e plasmano le politiche degli Stati. Attraverso questa cornice concettuale il libro prova a decodificare «le guerre» del XXI secolo, alcune delle quali assumono declinazioni molto diverse dello scontro armato tra nazioni, fino ad arrivare alla drammatica attualità dell’odierna polveriera globale.

autor*

è economista, esperto nell'analisi dei processi di innovazione tecnologica e dei loro riflessi a livello micro e macroeconomico. Si è laureato con lode e ha conseguito il dottorato in Scienze Economiche all'Università La Sapienza. Docente in diversi master, è autore di pubblicazioni nazionali e internazionali.

rassegna stampa

Recensioni

  1. Ufficio Stampa

    Qui una recensione al libro di Giuseppe Licandro pubblicata su «lucidamente»

  2. Ufficio Stampa

    Qui un’intervista di «RadioGrad» all’autore

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Che cos’è la guerra?

    La logica dei conflitti capitalistici tra XX e XXI secolo
pagine: 
    160
anno: 
    2023
isbn: 
    9-788865-485071
libro 13,00

Che cos’è la guerra?

    La logica dei conflitti capitalistici tra XX e XXI secolo
libro 13,00

Che relazione c’è tra economia capitalistica e guerra alla luce delle recenti trasformazioni della tecnologia e della produzione? Tali trasformazioni hanno alimentato su scala planetaria un’imponente espansione delle attività finanziarie, che ha accresciuto a dismisura il potere di nuove oligarchie economiche attraverso il «sabotaggio» del tradizionale meccanismo di formazione della ricchezza basato sullo sfruttamento del lavoro. Ciò genera continuamente instabilità e conflitti tra i gruppi di potere a prevalente trazione finanziaria e quelli a prevalente trazione produttiva, che si scaricano sulle comunità umane e plasmano le politiche degli Stati. Attraverso questa cornice concettuale il libro prova a decodificare «le guerre» del XXI secolo, alcune delle quali assumono declinazioni molto diverse dello scontro armato tra nazioni, fino ad arrivare alla drammatica attualità dell’odierna polveriera globale.

è economista, esperto nell'analisi dei processi di innovazione tecnologica e dei loro riflessi a livello micro e macroeconomico. Si è laureato con lode e ha conseguito il dottorato in Scienze Economiche all'Università La Sapienza. Docente in diversi master, è autore di pubblicazioni nazionali e internazionali.

Recensioni

  1. Ufficio Stampa

    Qui una recensione al libro di Giuseppe Licandro pubblicata su «lucidamente»

  2. Ufficio Stampa

    Qui un’intervista di «RadioGrad» all’autore

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

pagine: 
    160
anno: 
    2023
isbn: 
    9-788865-485071

consigliati

Franco Berardi Bifo

Franco Berardi Bifo

Anna Curcio

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product