prototipi mentali

prototipi mentali

Romeo Orlandi

libro 18,00

Fabio Cuzzola

libro 12,00

Mario Tronti

libro 13,00

Aldo Bonomi
 Salvatore Cominu
 Albino Gusmeroli 
 Carla Sannicola

libro 20,00

in evidenza

novità

Romeo Orlandi

libro 18,00

Fabio Cuzzola

libro 12,00

Mario Tronti

libro 13,00

Aldo Bonomi
 Salvatore Cominu
 Albino Gusmeroli 
 Carla Sannicola

libro 20,00

John Carlos

    I pugni olimpici che hanno cambiato il mondo
Il racconto in prima persona di una generazione di afroamericani che ebbe il coraggio di urlare: «perché dovremmo correre alle Olimpiadi solo per strisciare a casa?»

I pugni chiusi guantati di nero levati al cielo di Città del Messico sul podio olimpico del 1968 costituiscono una delle icone mondiali del Novecento. I suoi protagonisti, John Carlos e Tommie Smith, sono stati grandi campioni della velocità e militanti del movimento nero.
Nell’epoca di Black Lives Matter e nell’anno delle Olimpiadi, ecco per la prima volta in italiano la straordinaria storia di John Carlos: l’infanzia ad Harlem, gli incontri con Malcolm X e Martin Luther King, ...

in evidenza

    I pugni olimpici che hanno cambiato il mondo
Il racconto in prima persona di una generazione di afroamericani che ebbe il coraggio di urlare: «perché dovremmo correre alle Olimpiadi solo per strisciare a casa?»

novità

MachinaLibro

il nuovo marchio editoriale di deriveapprodi

perché machinalibro

Dentro la storia di DeriveApprodi, nasce un nuovo marchio editoriale: MachinaLibro. Il progetto ha le proprie fondamenta nell’esperienza dell’omonima rivista online Machina, che dal 2020 – con diciotto sezioni e un migliaio di articoli – ha proposto un campo di riflessione su questioni dirimenti: dalle trasformazioni del lavoro a quelle degli spazi urbani, dalla geopolitica alla critica della scienza, dai temi legati al genere e al razzismo fino alla questione meridionale, dalla ricerca storica all’ecologia, dall’arte alla letteratura e al cinema.

L’obiettivo del nuovo marchio editoriale, al contempo indipendente e collegato alla consolidata esperienza di DeriveApprodi, è di mettere in rapporto la storia del pensiero critico con i temi decisivi dell’attualità, nella costruzione di inedite prospettive di analisi e di una radicale sperimentazione di contenuti, stili e linguaggi. Ogni sezione diventerà una collana, in grado di proporre un filone coerente di titoli. Ciò permette al nuovo progetto editoriale di valorizzare la rete autoriale formatasi con la rivista e il suo pubblico di lettori, in buona misura composto da giovani e solo in parte coincidente con quello tradizionale di DeriveApprodi.

Infine ma non meno importante, MachinaLibro vuole caratterizzarsi per uno stile forte e innovativo, proseguendo e intensificando il piano di audace ricerca grafica avviato con la rivista. Il layout dei volumi, la combinazione di immagini, colori e font, l’effetto di spaesamento e il rovesciamento del punto di vista, è frutto di un accurato studio e si propone come elemento di unicità e immediata riconoscibilità del progetto.

MachinaLibro

il nuovo marchio editoriale di deriveapprodi

Dentro la storia di DeriveApprodi, nasce un nuovo marchio editoriale: MachinaLibro. Il progetto ha le proprie fondamenta nell’esperienza dell’omonima rivista online Machina, che dal 2020 – con diciotto sezioni e un migliaio di articoli – ha proposto un campo di riflessione su questioni dirimenti: dalle trasformazioni del lavoro a quelle degli spazi urbani, dalla geopolitica alla critica della scienza, dai temi legati al genere e al razzismo fino alla questione meridionale, dalla ricerca storica all’ecologia, dall’arte alla letteratura e al cinema.

Federico Zappino

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product