16 Mag, 2024 - 17:30

Festival 7 DeriveApprodi. Anni Novanta: quando il futuro è finito

ore 17.30 – L’età del berlusconismo e della crisi della politica. Introduce Veronica Marchio, con Alberto Burgio, Carlo Galli, Adelino Zanini.

Trent’anni fa, nel vortice di Mani Pulite e fondando da un giorno all’altro un partito organizzato sul modello della propria impresa, Berlusconi veniva eletto presidente del consiglio. Quel passaggio segnava l’inizio della cosiddetta Seconda Repubblica e di un ventennio definito dai poli del berlusconismo e dell’anti-berlusconismo. La nostra riflessione si concentra sulle questioni che in quel passaggio simbolico e concreto sono racchiuse: il tramonto della politica moderna, la crisi delle sue forme organizzative, gli ambigui sviluppi dell’anti-politica, il nuovo rapporto tra industria della comunicazione e industria delle istituzioni repubblicane.

ore 19.30 – Aperitivo musicale di inaugurazione con l’enoteca di Punto Input e Ruggine.

ore 21.00 – Bologna anni Novanta. Con Valerio Monteventi, Roberto Panzacchi, Michele Ravagnolo.

Per capire la Bologna di oggi e come la città anticipi delle tendenze nazionali, bisogna guardare agli anni Novanta. Per capire gli anni Novanta, bisogna guardare a Bologna. Ad inizio decennio la città è attraversata dal movimento studentesco della Pantera che porta alla nascita di nuovi spazi di aggregazioni produttori di nuovi linguaggi, nuove forme d’espressione giovanile: i centri sociali.

A fine decennio il crollo del «muro di Bologna»: Giorgio Guazzaloca s’impone come sindaco, la sinistra per la prima volta dal dopoguerra, perde la città.

📍Centro Polifunzionale Il Pallone, via del Pallone 8, Bologna

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product