Claudia Attimonelli

è ricercatrice in Teorie del Linguaggio e Scienze dei Segni, insegna Studi visuali e cultura digitale e Immaginario, media e cultura visuale all’Università Aldo Moro di Bari, dove è anche docente del Master in Giornalismo per la multimedialità. Le sue ricerche si disseminano fra arte, corporeità, identità di genere e media; esperta di afrofuturismo e cultura techno. È membro dell’Archivio di Genere e della redazione dei Cahiers Européens de l’Imaginaire. È responsabile di MEM la Mediateca Emeroteca Musicale (Regione Puglia) per cui ha curato la mostra in tour Sulle Tracce di David Bowie. Collabora con gallerie e teatri come curatrice nell’ambito dell’arte contemporanea. Tra le sue pubblicazioni recenti: Un oscuro riflettere. Black Mirror e l’aurora digitale (con V. V. Susca 2020, pubblicato in Italia e in Canada); Techno. Ritmi afrofuturisti (Meltemi 2018); Pornocultura. Viaggio in fondo alla carne (Mimesis, con V. V. Susca 2016, tradotto in 4 lingue);  Il senso migrante della fotografia in JR e Banksy (2016); To be continued. I destini del corpo nei serial televisivi (con A. D’Ottavio 2011).

altri risultati...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product