Alfredo Tradardi

ha vissuto molte vite. Intellettuale «patafisico» ha lavorato nell’ingegneria informatica, nel teatro e nell’organizzazione culturale, nell’amministrazione pubblica e nella privata ricerca della giustizia e della verità. Negli ultimi anni della sua vita il suo impegno politico è andato alla complessa vicenda del conflitto israelo-palestinese. Tema al quale ha dedicato i volumi: Gaza e l’industria israeliana della violenza (DeriveApprodi 2015) ed Esclusi. La globalizzazione neoliberista del colonialismo d’insediamento (DeriveApprodi 2017).
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
page
product